L’ex vicepresidente della Giunta regionale della Liguria, Nicolò Scialfa, è stato arrestato nell’ambito dell’indagine sulle spese del gruppo dell’Italia dei Valori in Consiglio regionale tra il 2010 e il 2012.
A Scialfa viene contestato dalla Procura di essersi appropriato di 70.000 euro usciti dai fondi del gruppo senza giustificazioni. In particolare Scialfa, per comprovare l’uscita dei soldi, avrebbe falsificato le firme di consiglieri regionali nonché anche del tesoriere Giorgio de Lucchi, anche lui indagato.
Nei confronti di Scialfa, indagato per peculato, falso e truffa aggravata, sono stati disposti gli arresti domiciliari.
Dalla mattinata sono in corso perquisizioni anche nei confronti dei consiglieri Marilyn Fusco e Stefano Quaini entrambi ex Idv, e di Marusca Piredda attuale capogruppo in Regione del partito di Di Pietro.