Rachid Zahraoui, marocchino di 42 anni, stato ritrovato con ustioni alle gambe all’interno di un cassonetto nella periferia di Roma. L’uomo ha raccontato di essere stato aggredito da cinque persone che lo avrebbero gettato nel cassonetto, cui poi hanno dato fuoco. Il marocchino era ubriaco al momento in cui sono sopraggiunti i Carabinieri. Al momento non c’è una pista che porti all’ipotesi di un’aggressione razzista. E’ questo il parere degli investigatori che indagano sulla vicenda e che aspettano di fare maggiore chiarezza nelle prossime ore. {jcomments on}