rcPresto il tagliandino di carta sul parabrezza sarà solo un ricordo.. Per le polizze della Rc Auto arriverà il nuovo contrassegno elettronico, anche se non proprio dall’oggi al domani.

Entro il 2015 i tagliandi delle polizze verranno sostituiti da un dispositivo dotato di un microchip, collegato a un database nazionale, in cui sono archiviate le generalità di tutti i veicoli assicurati.
A stabilirlo, è un provvedimento di legge approvato nell’agosto scorso (il D.M. n.110 del 2013) che dà piena attuazione al decreto sulle liberalizzazioni voluto lo scorso anno dal governo Monti. Lo scopo dell’introduzione del nuovo sistema elettronico è combattere il fenomeno delle frodi assicurative che, in Italia, sono una vera e propria piaga sociale (si calcola infatti che quasi 7 veicoli su 100, in tutto il paese, circolino abitualmente senza una polizza o con un tagliando contraffatto).
Falsificare il contrassegno col microchip è praticamente impossibile e, proprio per questa ragione, gli automobilisti disonesti non potranno più fare i furbi e danneggiare l’intera collettività. Oltre a mettere a repentaglio la garanzia degli indennizzi per le vittime di incidenti stradali, infatti, le truffe assicurative hanno anche un altro effetto deleterio: fanno lievitare i costi dei sinistri pagati dalle compagnie e, di conseguenza, pure le tariffe delle polizze (che in Italia sono le più alte d’Europa). Ora, però, le frodi sulla Rc Auto sembrano avere finalmente i mesi contati.

{jcomments on}