Mancato accordo sul budget blocca l’apparato Usa

Barack Obama

Barack ObamaChiude lo Stato federale statunitense. Il Congresso non ha trovato un’intesa sul finanziamento della macchina statale, provocando lo ‘shutdown’. E’ un durissimo colpo alla ripresa economica Usa e mondiale. L’ultima ‘chiusura’ risale a 17 anni fa e costò 2 miliardi di dollari.


La fine del finanziamento dello Stato federale e’ scattato un minuto dopo la mezzanotte del 1 ottobre ora di Washington, quando in Italia sono appena passate le 6 di mattina. In seguito al blocco dei fondi, circa 800mila lavoratori statali non riceveranno piu’ stipendio, ci sara’ la chiusura di musei, degli sportelli ministeriali e persino dei parchi naturali in tutti gli States. Lo shutdown e’ stato provocato dal durissimo muro contro muro tra Casa Bianca e Grand Old Party sul budget. Ma il vero scontro e’ sulla riforma sanitaria: il partito repubblicano, che ha la maggioranza alla Camera, ha deciso di bloccare ogni finanziamento alla controversa Obamacare, proponendo un via libera ai fondi a patto che si ritardasse di un anno l’entrata in vigore della celebre riforma, prevista proprio oggi, martedi’ 1 ottobre. Di contro, Barack Obama e il partito democratico, non si sono piegati, tenendo il punto e difendendo l’immediata applicazione di una legge approvata anni fa al termine di una battaglia campale e che oggi avra’ effetti concreti per la vita di circa 35 milioni di americani

{jcomments on}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!