E’ iniziato sabato l’attacco ad un centro commerciale di Nairobi, da parte di un commando degli Shabaab, gruppo estremista islamico somalo.

Uomini armati hanno iniziato a sparare e lanciare bombe sulla gente, assediando la struttura e tenendo in ostaggio le molte persone presenti. Ad oggi 68 sono i morti e circa 175 i feriti. Ci sono ancora 49 dispersi e 30 ostaggi presenti all’interno. Circa 1.000 invece le persone portate in salvo dalla polizia locale. Almeno secondo le informazioni inviate dalla Croce Rossa.

Tra le vittime anche due turiste francesi, giustiziate nel parcheggio del centro commerciale, e tre britannici.

Portati in salvo invece tutti i 13 italiani presenti al momento dell’attentato.

Sembra sia da scartare l’ipotesi iniziale secondo la quale dietro questo attacco ci fosse la “sorella bianca” Samantha Lewthwaite, inglese convertita all’islamismo all’età di 15 anni, sposata con uno degli attentatori della metro di Londra e dal 2005 rifugiata in Africa. {jcomments on}