Una cameriera romena di 33anni è stata trovata morta questa mattina all’interno della pensione Scilla, in via Astico a Rivabella, all’interno della stanza in cui viveva.
La donna aveva un coltello nel cuore e gli inquirenti, al momento, ipotizzano un omicidio. Il corpo è stato trovato dalla titolare della pensione Scilla e da suo figlio. In questi giorni la struttura non ospitava più turisti per la chiusura della stagione.
La cameriera, che lo scorso anno aveva perso un figlio morto annegato in Romania, proprio questa mattina doveva partire per tornare nel suo paese. E’ descritta come una bella donna, dai caratteri mediterranei.