Via libera della Commissione Ue al pacchetto di misure per il settore delle tlc, dove si stabilisce la fine progressiva del roaming da luglio 2014.
I prezzi di accesso all’ingrosso alla rete in rame dovranno restare stabili, possibilmente per i prossimi sei anni, in modo da dare la certezza necessaria agli operatori per investire nella banda larga. E’ quanto prevede il pacchetto Ue sulle tlc adottato dalla Commissione Ue
Protezione legale per la neutralità della rete, con il divieto di bloccare o rallentare alcuni contenuti a favore di altri, salvaguardando però la possibilità per gli operatori di fornire ”servizi specializzati”, lo stabilisce il pacchetto Ue sulle tlc adottato oggi, insieme a più diritti per i consumatori su abbonamenti e contratti, ma anche un passaporto ‘Ue’ per le società di tlc per operare nei 28 e nuove regole per l’assegnazione dello spettro