La data fissata per effettuare la rotazione della Concordia è il 16 settembre. L’operazione, preceduta da tutta una serie di attività propedeutiche che termineranno il 15 settembre, è volta a riportare la nave in asse, in modo da consentire ai tecnici di verificare lo stato della fiancata attualmente sommersa, per poi montare dei cassoni che ne assicureranno il galleggiamento. In questo modo, la Concordia potrebbe essere definitivamente rimossa dall’Isola del Giglio e quindi smantellata, all’incirca nella prossima primavera.

L’avvio delle operazioni dipende strettamente dalle condizioni meteo-marine, per cui solo intorno alle 14 di domenica si saprà se effettivamente si potrà procedere lunedì.
Durante queste attività si spera, inoltre, di poter recuperare i corpi della passeggera Maria Grazia Trecarichi e del membro dell’equipaggio Russel Rebelli. {jcomments on}