Diafane passioni a Palazzo Pitti

diafane-passioni‘Diafane passioni. Avori barocchi dalle corti europee’. E’ questo il titolo della mostra che prende inizio oggi a Palazzo Pitti e che proseguirà fino al 3 novembre. E’ l’esposizione di circa 150 sculture in avorio, che unisce i tesori fiorentini a stupendi esemplari provenienti dai più importanti musei stranieri e collezioni private.

La scultura in avorio fu apprezzata e ricercata dalle corti europee dalla metà del Cinquecento, per circa due secoli, come una delle massime e più sofisticate forme di espressione artistica.
I più importanti scultori del periodo barocco, sia in Italia che nei paesi europei, si cimentarono in questa tecnica raffinatissima e difficile, che univa alla perizia dell’artefice la preziosità della materia prima. Le zanne d’elefante arrivavano in Europa attraverso i grandi porti di Venezia, Genova e Napoli, rappresentando anche, insieme a Roma, i centri principali della lavorazione di questa preziosa materia. L’ammirazione per l’avorio nell’Italia del Sei e Settecento favorì il collezionismo di avori africani e indiani e, proprio a Firenze si formarono le prime collezioni di avori di epoche passate.

La mostra si articola in cinque sezioni che percorrono l’arte dell’avorio dal Quattrocento, dalla riscoperta dell’avorio come materia prima, quando catturò l’attenzione di Lorenzo il Magnifico, al maturo Rinascimento con i tedeschi avori torniti, fino all’esplosione del Barocco con opere degli scultori fiamminghi e tedeschi più famosi del periodo, da Leonhard Kern a François du Quesnoy, da Georg Petel a Balthasar Permoser, per chiudere con il tardobarocco in Italia e oltralpe.

Il biglietto della mostra consente l’ingresso anche al Museo degli Argenti, Giardino di Boboli, Museo delle Porcellane, Galleria del Costume e Giardino Bardini, per una giornata immersa nell’arte e nelle meraviglie fiorentine.  {jcomments on}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!