Rubavano farmaci in ospedale e poi li rivendevano al mercato nero. Questo è quanto è emerso da un’indagine della Procura di Napoli che ha portato al fermo ai domiciliari di quattro persone, tra cui un infermiere del Pascale, e venti indagati. Il mercato nero era incentrato su farmaci molto costosi che venivano sottratti al Servizio Sanitario, arrecando un danno, secondo una prima stima, di circa 30mila euro. {jcomments on}