Tre persone, due uomini e una donna, provenienti dal Brasile, sono stati fermati all’aeroporto di Fiumicino in possesso di 22 kg di cocaina.

Avevano nascosto la droga nel doppio fondo delle valigie, credendo di farla franca e poter portare la cocaina, praticamente purissima, sul mercato italiano per un ricavato stimato di 5 milioni di euro.

I tre corrieri sono stati arrestati con l’accusa di traffico internazionale di stupefacenti,

mediante due operazioni distinte della GDF, frutto della collaborazione con il Centro di Coordinamento alla Lotta Anti Droga-Mediterraneo di Tolone, Francia. Sono stati immediatamente condotti nel carcere di Civitavecchia. {jcomments on}