Alfio-MarchiniBerlusconi, secondo indiscrezioni riportate anche da qualche organo di stampa avrebbe una soluzione alla crisi che ha colpito il Centrodestra soprattutto nel Lazio: puntare su Alfio Marchini che alle comunali romane ha conquistato quasi il 10% dei consensi.


Il Cavaliere è convinto che l’imprenditore potrebbe essere il volto giusto, quello sul quale investire.
Ecco, quindi, la soluzione se l’ex premier dovesse essere costretto a farsi da parte – anche per colpa dell’interdizione dai pubblici uffici – ma anche se Matteo Renzi dovesse prendere le redini del Pd e candidarsi alla premiership.
Berlusconi avrebbe già avuto qualche contatto con Marchini con il quale si sarebbe complimentato all’indomani del primo turno delle amministrative. Potrebbe essere lui il volto nuovo per ridare tono a centrodestra e competere alla pari con Matteo Renzi.
C’è solo un problema: Marchini è il rampollo di una famiglia di costruttore romani da sempre a sinistra e continua al Pci prima al Pd poi. Potrà mai fare il leader del Centrodestra alternativo e conocrrente al Centrosinitra?
Per il resto Berlusconi pensa anche al partito. Anzi, al nuovo partito.
Sarà più movimento che partito, più nazionale che locale, molto proiettato sull’appuntamento elettorale, dovrà essere aperto a imprenditori, professionisti, commercianti, pensa il Cavaliere

{jcomments on}