sinagogaGerusalemme, simbolo dell’incontro delle tre grandi religioni monoteiste, si rivela città dell’intolleranza. L'”Observatoire de la christianofobie” riporta di un grave atto vandalico compiuto contro la chiesa della Dormizione, una delle abbazie più importanti di Gerusalemme.

I monaci benedettini, che abitano la chiesa, hanno avuto un brusco risveglio nello scoprire che le mura dell’edificio erano state ricoperte di scritte anti-cristiane. Tutte rigorosamente in lingua ebraica, il che lascia pochi dubbi sulla matrice del gesto. Già tra settembre e ottobre alcune chiese in Israele hanno assistito a deplorevoli atti di questo genere. La polizia cerca i responsabili negli ambienti degli ultra-nazionalisti e ultra-religiosi.
Per contro i Italia scritte naziste vergate con lo spray nero sono apparse sul muro della sinagoga di Verona, in centro storico. La Digos sta visionando le immagini delle telecamere posizionate nei pressi della sinagoga in cui si vedono alcune persone incappucciate che imbrattano il muro.
Sulla facciata della sinagoga ci sono due svastiche e la sprezzante parola “Juden”. Il fatto ha colpito particolarmente perche’ e’ avvenuto in concomitanza con una importante cerimonia religiosa ebraica e perche’ per la prima volta fanatici antisemiti si sono spinti a ingiuriare il massimo simbolo dell’ebraismo in citta’.

{jcomments on}