Alla chiusura dei seggi i primi exit poll indicano che si va ai ballottaggi nelle principali città. In forte calo (-15%) l’affluenza. Un vero crollo si è registrato nella Capitale, l’appuntamento più importante di queste elezioni, dove alle 22 di ieri sera risulta aver votato il 38,60% degli aventi diritto, contro il 57,56% della tornata precedente, con un calo del 18,96%.  
A Roma si va al ballottagio tra Alemanno e Marino con quest’ultimo in testa.