Dagli Usa arriva un nuovo modo di fare giornalismo: cronache d’autore sul web a pagamento.
Ha iniziato Andrew Sullivan, il blogger americano che agli inizi di gennaio ha deciso, con successo, di far pagare gli utenti per leggere il suo blog,

“The Dish” (http://dish.andrewsullivan.com/). Chiede 19,99 dollari all’anno di abbonamento e, a quanto dice, in pochi giorni ha raccolto la bellezza di 350mila dollari, più che sufficienti a lanciare il progetto coprendone tutti i costi.
Così l’idea di fare giornalismo sul web senza l’intermediazione di un giornale, sull’altra sponda dell’oceano inizia a prender piede. E c’è chi ne approfitta. Come Jurnid (https://www.jurnid.com/users/sign_in), la piattaforma  ideata dal web designer Andrew Quarrie con l’intnto di trovare una soluzione agli stravolgimenti in corso nel mondo del business delle notizie.
Jurnid, in sostanza, è un sito realizzato su misura per studenti e professionisti del giornalismo. Ancora è in versione beta, con accesso consentito solo a chi ne fa richiesta, ma presto sarà disponibile un’app per dispositivi mobili.
Una volta iscritti, giornalisti e fotoreporter hanno la possibilità di caricare sulla piattaforma i propri lavori, mettendoli a disposizione del pubblico gratuitamente, o con un paywall dopo aver acquistato a 24,95 dollari un account Pro. Il giornalista diventa così manager di se stesso. È lui a scegliere il prezzo a cui vendere il proprio lavoro, o ad impostare la possibilità per i lettori di acquistare abbonamenti mensili a tutti i contenuti. Sui guadagni la piattaforma trattiene il 15 per cento. Jurnid permette inoltre di legare gli articoli pubblicati a delle “cause” attive in un’apposita sezione del sito, aumentando così il pubblico dei giornalisti. Si tratta di grandi temi e problematiche del mondo contemporaneo, seguite da lettori fortemente interessati.
L’obiettivo del sito è proporre un’alternativa all’attuale mercato delle notizie, creando delle comunità interessate al lavoro dei singoli autori.

Twitter @BrunelloCavalli – https://twitter.com/BrunelloCavalli

{jcomments on}