RenziNel Pd lacerato dalla divisioni interne e dalla guerra per bande, dove anche una resuscitata Rosy Bindi prende la parola per porre paletti e imporre veti, si fa strada la possibilità che Matteo Renzi possa guidare il governo di esponsabilità auspicato da Giorgio Napolitano.


«Domani (oggi per chi legge)  in direzione proporrò Matteo Renzi alla presidenza del Consiglio». Lo ha reso noto il Pd Matteo Orfini parlando a “Piazzapulita” su La7. «Mi piacerebbe-prosegue il “giovane turco” del Pd – sapere se Renzi, che rivendica il suo coraggio e la sua voglia di dare un contributo, se la sente di accettare una ipotesi del genere. Penso che la sua sarebbe una candidatura in grado di sfidare tutti sul terreno del governo. Come è noto gli elettori del M5s apprezzano molto quello che dice Renzi, così come fanno quelli del Pdl».
«Per la presidenza del Consiglio si può pensare o ad una personalità terza di garanzia e di grande profilo istituzionale oppure si può pensare ad un leader politico. E Matteo Renzi rientra senz’altro in questo ruolo», dice il Pd Andrea Orlando, rispondendo alla domanda se la delegazione dei Democratici potrebbe proporre a Napolitano il nome di Matteo Renzi per il governo.

{jcomments on}