elezioni-sondaggiGli italiani chiedono stabilità e già manifestano la delusione per le intemperanze dei grillini.
Sono clamorosi i risultati dell’ultimo sondaggio sulle intenzioni di voto

realizzato da ‘scenaripolitici.com’. Il Popolo della Libertà registra un balzo del 4,2% e torna ad essere il primo partito d’Italia. La coalizione di Silvio Berlusconi è avanti 4,3 punti percentuali sul Centrosinistra. Perde colpi il Pd, dilaniato dalle divisioni interne, a vantaggio di Sel. Scelta Civica di Mario Monti crolla al 5%. In netto calo (-2%) anche il Movimento Cinque Stelle. In particolare quest’ultimo è in calo rispetto ad un mese fa ma ha giocato una buona partita per il Quirinale ed ha migliorato i consensi negli ultimi giorni altrimenti il saldo sarebbe stato ancor più negativo.

In particolare secondo le intenzioni di voto oggi abbiamo al primo posto il Pdl con il 27,8%, quindi il Pd con il 26,2 e M5S al 23%.
Tra le coalizioni si conferma il Centrodestra con il 35,3% (+3.8%) mentre il Centrosinistra cede lo 0,1% (grazie al recupero di Sel) al 31%. Nuova flessione per Sclta Civica di Monti che arretra del 2,2% e si ferma al 5%.
Sembrerebbe, dunque, che quella parte di elettorato di centrodestra che alle ultime elezione aveva votato per Monti o disperso il voto verso altre liste, oggi sia sostanzialmente ritornata nell’alveo del Pdl.

{jcomments on}