napolitanoGiorgio Napolitano lascerà il Quirinale a maggio e non si ricandiderà come Presidente della Repubblica alla fine del suo mandato


A dirlo è lo stesso Capo dello Stato che in una nota sottolinea come abbia “da tempo pubblicamente indicato le ragioni istituzionali e personali per cui non ritiene sia ipotizzabile una riproposizione del suo nome per la Presidenza della Repubblica”.
Pur “apprezzando” le “dichiarazioni di varie personalità a favore di una sua eventuale ricandidatura”, sottolinea, “al Parlamento in seduta comune con i rappresentanti delle Regioni spetterà eleggere un nuovo Presidente della Repubblica.
Di un secondo mandato avevano recentemente parlato vari esponenti politici, da Monti (che ha proposta anche Emma Bonino) al solito Fini.

{jcomments on}