Di fronte alle gravissime ingerenze del premier tedesco e di alcuni ministri di Berlino nelle vicende interne italiane di queste ultime ore appare inconcepibile il silenzio del nostro Ministro degli Esteri. Cosa sta facendo il signor Giulio Terzi di Sant’Agata?

Si è accorto che la cancelliera tedesca vorrebbe imporre agli italiani scelte che sono di loro esclusiva competenza?
Qui non si tratta di essere d’accordo o meno con quello che dice Berlusconi o sulla scelta del Pdl di ritirare la fiducia al governo. Qui sono in gioco la dignità e l’indipendenza del nostro Paese che non possono essere calpestate da frau Merkel. Che si aspetta a protestare nelle forme e nei modi previsti dalla diplomazia e dalle normali relazioni diplomatiche? Che si aspetta a convocare alla Farnesina l’ambasciatore tedesco? Che si aspetta (ove occorra) a richiamare a Roma “per consultazioni”, secondo la formula di rito, il nostro massimo rappresentante diplomatico a Berlino?
Suvvia, ministro Terzi di Sant’Agata, un po’ di dignità. Che diamine!

{jcomments on}