luca-cordero-di-montezemolo2Lista per l’Italia, la nuova formazione politica legata a Luca Cordero di Montezemolo, sfiora la soglia del 5%, rubando voti al centro all’Udc, che si colloca sotto la soglia del 4%.
E’ quanto emerge da un sondaggio sulle intenzioni di voto realizzato dall’Istituto Swg in esclusiva per Agorà di Rai Tre.


Il calo del partito di Pier Ferdinando Casini (-1,7% al 3,7%), spiega Roberto Weber, presidente dell’Swg, si deve “alla dispersione di voti che si avrebbe con Lista per l’Italia”. Secondo Weber, comunque, nel suo complesso l’area di centro “che guarda al presidente del Consiglio Mario arriverebbe al 15 percento”.
Il Pd, cresciuto di mezzo punto rispetto alla settimana scorsa, si conferma primo partito con il 26,7%, seguito dal Movimento 5 Stelle al 21,1 percento (+0,6%).
In lieve crescita anche il Pdl (+0,3%), stabile al terzo posto con il 15,3 percento.
Perdono invece quasi un punto Sel e Fli (-0,7%), portandosi rispettivamente al 5,3% e all’1,5%.
Diminuisce leggermente, ma resta molto cospicua la percentuale di coloro che sono indecisi o che pensano di astenersi: dal 44,8% di sette giorni fa il partito del non voto si porta al 43%.

{jcomments on}