bollette gasGli incentivi al fotovoltaico e alle energie verdi annunciati in pompa magna da Passera, Clini e Catania alla Fiera di Rimini saranno una nuova mazzata per i consumatori. Saranno infatti loro a pagare i contributi a chi realizzerà i nuovi impianti. E lo faranno pagando di più i consumi di gas.


Come già avviene per le bollette dell’energia elettrica, adesso anche per quelle del gas ci sarà un sovrapprezzo per coprire l’onere dei nuovi incentivi all’energia verde. Secondo le stime del Governo, l’onere in bolletta di qui al 2020 sarà pari a regime a circa il 2% del metro cubo di gas, per un totale di spesa annua di circa 880 m.ni di euro. Le risorse saranno attinte alle tariffe del gas.
Insomma altre tasse improprie, altri oneri per i cittadini semrpe più spremuti da un fisco ormai insopportabile.
Il DM, che ora passa all’esame della Conferenza Unificata, sottolinea una nota del ministero, introduce un meccanismo incentivante sul modello del Conto energia dedicato alle Fer termiche e uno rivolto agli interventi di efficientamento energetico della Pubblica Amministrazione.
Per l’accesso all’incentivo, si legge nel provvedimento di 18 articoli e 3 allegati (disponibile sul sito di QE assieme alla relazione illustrativa), il limite massimo di potenza è pari a 500 kW (700 metri quadrati lordi di superficie per il solare termico). Nel caso degli interventi di efficienza energetica, è stato posto un limite di spesa massima in relazione al tipo di intervento.
L’incentivo verrà erogato in 5 anni per tutti gli interventi di efficientamento e per quelli di produzione da Fer termiche con potenza superiore a 35 kW (oltre i 50 metri quadrati lordi di superficie per il solare termico). Nel caso di potenza uguale o inferiore ai 35 kW si passa a 2 anni.

{jcomments on}