Nel momento più buio per Toninio, con l’Idv che perde consensi e la base che lo mette in discussione, all’ex pm arriva il salvagente del capo del Movimento 5 Stelle.


“E’ l’unico in Parlamento che si è opposto in tutti questi anni al Berlusconismo” ed è un uomo “onesto”. Pertanto, secondo quanto si legge nel blog di Beppe Grillo è il leader dell’Idv Antonio Di Pietro l’uomo “giusto” per il Quirinale.
“Di Pietro ha commesso degli errori, ha inserito nel suo partito persone impresentabili come De Gregorio e Scilipoti, ha evitato, per scelte forse tattiche, prese di posizioni nette su Tav e G8, ma lui solo in Parlamento ha combattuto il berlusconismo”, scrive Grillo nel suo blog. “Lo ha fatto con armi spuntate, con una truppa abborracciata tenuta insieme unicamente dalla sua testardaggine e caparbietà.
E’ sempre stato un isolato, mal sopportato dai pdmenoellini e odiato da tutti gli altri. Ha confuso talvolta la politica con la realpolitik e cercato un compromesso impossibile con partiti corrotti e in via di estinzione. Si è fidato troppo di persone a lui vicine, di signor nessuno che ne hanno sfruttato la popolarità assecondando in modo acritico ogni sua richiesta”, prosegue il leader del M5S. E, sottolinea, “ha allevato, forse consapevolmente, piranha e squali che pensava di tenere a bada e che ora mostrano le loro fauci. Però, in questi lunghi anni di inciucio tra il Pdl e il Pdmenoelle, senza di lui, in Parlamento si sarebbe spenta anche l’unica flebile luce rimasta accesa. La Camera non sarebbe stata differente dall’aula sorda e grigia evocata da Benito Mussolini o dall’attuale obitorio della democrazia di Rigor Montis”.
Solo che poco prima di dire tutte queste belle parole il comico genovese aveva rifiutato qualsiasi apparentamento elettorale tra il suo Movimento 5 Stelle e l’Italia dei Valori.
Allora oerchè questo voltafaccia? Perchè questa improvvisa generosità verso Di Pietro?
Fose perchè a Grillo fanno gola i consensi ancofra rimasti in capo all’Idv e pensa di farne manbassa ingraziandosi la sua base elettorale e i fedelissimi dell’ex eroe di Mani Pulite.
Ma l’uscita per Grillo rischia di essere un boomerang.
Contro di lui, infatti, s’è subito scatenata l’ira del web, a partire proprio dai grillini, che hanno inondato il comico di proteste al grido di: ma non l’ha visto Report? Con riferimento all’inchiesta tv sulle proprietà immobiliari dell’ex pm.

{jcomments on}